News

Osservare i trend

Oggi la presentazione dei dati raccolti dall’osservatorio del Festival coordinato dalla trendwatcher Elena Marinoni. Individuando nel consumo una pratica capace di definire efficacemente la nostra identità sociale, la ricerca svolta dall’osservatorio si focalizza sulla relazione tra l’identità sociale e i consumi, tra chi siamo e cosa compriamo. Indaga come evolvono i luoghi del consumo e la shopping experience e individua in particolare due fattori cardine per i cambiamenti attualmente in divenire: la crisi perdurante e le nuove tecnologie, con particolare riferimento ai social media. Fattore, quest’ultimo, che tra le altre cose porta alla definizione di una nuova tipologia di consumatore (sempre più informato) e modifica gli equilibri di potere tra chi compra e chi produce.
La ricerca, condotta a livello internazionale utilizzando la metodologia del trendwatching, riunisce i trend individuati nell’universo dello shopping on e off line. Più di 200 i casi raccolti, diversi i trend intercettati e presentati oggi all’interno di una mappa – utile strumento per orientare, ridurre la complessità e individuare i rapporti, le relazioni, tra i diversi fenomeni. Da questo lavoro sono emerse cinque macrotendenze, cinque mondi oggi particolarmente significativi di seguito riassunti.
Digitail, un mondo in cui lo shopping è dislocato in rete, un trend che si sta affermando con vigore e che raccoglie casi di ibridazione tra e-commerce e social network, racconta quanto gli acquisti siano sempre più multicanale e il mobile commerce in costante crescita.
Mixed reality raccoglie le esperienze che hanno il loro punto di forza nell’interazione tra reale e virtuale. Nomi noti dell’e-commerce che aprono spazi fisici di commercio o punti vendita che si inseriscono nella dimensione della rete.
Responsible retail è, invece, il nome scelto per l’universo che racchiude le evidenze caratterizzate dall’essere eticamente impegnate.  Qui il mondo dello shopping diventa portavoce di vecchi e nuovi valori.
Surviving crisis è una tendenza in stretta relazione con l’attuale crisi ed è legata principalmente al tema del risparmio. Qui si trovano le proposte legate, ad esempio, al crowdbuying o i negozi che adottano la formula del pay as you wish, realtà già affermate e discusse nella precedente edizione del festival. Con il perdurare della crisi, però, le nuove proposte che intercettano la necessità di risparmio si susseguono costantemente.
Infine, l’universo denominato Sho(w)pping, un macrotrend che racchiude le idee maggiormente caratterizzate dalla dimensione estetica.
Quest’anno al lavoro dell’osservatorio si è aggiunto un ulteriore livello di analisi che, grazie al lavoro dell’agenzia Fractals, ha permesso di monitorare l’importanza che le argomentazioni presenti nella ricerca ricoprono in rete.

Elena MarinoniFoto: La Cruna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...