Trend Tips

Depop e la nuova vita hipster delle cose

Ami il look vintage e ti affascina la storia di vita delle cose? Ti senti hipster? Ti piace negoziare ai mercatini? Hai riempito gli angoli più insospettati di casa tua e hai bisogno di fare spazio? Se hai risposto sì a queste domande, probabilmente conosci già Depop. Se così non fosse, è arrivato il tuo momento: senza saperlo sei un depopper anche tu, o una depopina –  come si dice nel gergo della community.

Image

Depop è un’app per smartphone e tablet – attualmente disponibile per dispositivi Apple – per vendere e comprare direttamente dal tuo iPhone. Principalmente vestiti e accessori di seconda mano (dal bolerino della nonna agli sneakers di ultimo grido), ma anche mobili, dispositivi tecnologici, oggetti di arredo e da collezionismo. Depop coniuga le funzionalità di un e-commerce con l’appeal e l’immediatezza di un social network. Il tutto interpretato in chiave ‘curatoriale’, dove i curatori sono gli stessi utenti. Esplorare le vetrine degli altri utenti – i loro ‘depop’ – è come affacciarsi nelle loro case, dare uno sguardo nei loro armadi, vivere il loro stile. Tanti stili diversi e personalissimi: è questo che dà valore aggiunto agli acquisti su Depop, ed è questo che differenzia la app da un (impersonale) eBay.

Depop è una start-up italiana dalle velleità internazionali: fondata da Simon Beckerman (italo-inglese cresciuto a Milano) e ‘incubata’ da H-Farm, si è ora insediata nella Silicon Roundabout a Londra, il nuovo quartiere tecnologico dove hanno aperto una sede anche Google, Facebook e Amazon. La app funziona sul modello di Instagram: foto in primo piano, puoi seguire altri utenti e a tua volta essere seguito, postare prodotti e comunicazioni, effettuare la ricerca di oggetti con parole chiave e hashtag e commentare i post degli altri o contattarli privatamente.

E il popolo di Depop? E’ una variegata comunità di utenti che non vuole solo comprare o vendere, ma anche barattare, scambiare informazioni e consigli, fare amicizia e organizzare anche offline eventi di vendita e swap. C’è chi crede nel riciclo e nella nuova vita delle cose, chi deve svuotare l’armadio e rimpinzare le proprie finanze, e c’è chi parte con l’idea di svuotarlo e finisce per riempirlo. E ah, sì, in tantissimi hanno un gatto o un cane, di cui ogni tanto postano una foto nel depop. Ma loro non sono mai in vendita.

Annunci

4 thoughts on “Depop e la nuova vita hipster delle cose

    • Ciao Azzurra,
      Depop ha da poco inserito la funzione di feedback, che è però possibile dare solo se l’acquisto è avvenuto direttamente attraverso la app (cliccando su ‘Buy’). Se il pagamento nel tuo caso è avvenuto in modo diverso, purtroppo non c’è questa possibilità.
      A volte gli utenti lasciano i loro feedback nel proprio Depop, ma in questo modo non sono immediatamente fruibili (e utili) per gli altri utenti.
      Clizia Welker

      • Capisco e ti ringrazio! Ancora una domanda: questo utente dal quale vorrei mettere in guedia gli altri followers mi ha bloccata ! Ogni volta che tento di lasciare un commento mi viene detto che non i privilegi per farlo! Come si blocca un utente?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...